Comprare casa risparmiando: la guida Ance con i bonus per l’acquisto

L’acquisto di una casa è sicuramente una delle spese più importanti che una persona deve sostenere nel corso di una vita. Ma conoscendo le agevolazioni e i bonus sulla compravendita, è possibile un notevole risparmio. Proprio per fornire un utile vademecum a imprese e privati è nata la guida “Fisco e casa -cessioni locazioni e bonus” dell’Ance, che fornisce utili chiarimenti sul tema.
La guida dell’Ance, rivolta a privati e imprese, dedicata un ampio capitolo al tema delle agevolazioni fiscali per l’acquisto di una casa. In particolare, enuncia i princiali bonus che chi decide di comprare un immobile, non puo’ non conoscere.
Detrazione acquisto immobili ristrutturati 2017 – E’ prevista una detrazione IRPEF del 50% (con un importo corrispondente al 25% dell’acquisto per un tetto massimo di 96mila euro) per chi acquista una casa posta all’interno di fabbricati interamente ristrutturati da imprese di costruzione o ristrutturazione o da cooperative edilizie. Per poter usufruire del bonus è necessario che il rogito avvenga entro 18 mesi dalla fine dei lavori.
Leasing abitativo – Per i giovani under 35 con un reddito non superiore a 55mila euro, è riconosciuta una detrazione IRPEF del 19% sui canoni da leasing abitativo per un importo non superiore a 8mila euro l’anno. La stessa detrazione con limiti dimezzati è riconosciuta agli over 35.
bonus per l’acquisto di una eco-casa dal costruttore – Detrazione del 50% dell’Iva sull’acquisto di una casa in classe energetica A o B direttamente dall’impresa costruttrice. L’incentivo vale sia per l’acquisto della prima che della seconda casa ed è quindi più conveniente in quest’ultimo caso, essendo l’iva sulla seconda abitazione più elevata. Come sottolinea l’Ance, questa detrazione è cumulabile con la detrazione per l’acquisto di immobili ristrutturati e per l’acquisto di box di nuova realizzazione. L’acquisto deve avvenire tra il 1º gennaio e il 31 dicembre 2017.
bonus acquisto immobili da locare – Bonus per l’acquisto di immobili non di lusso, in classe energetica a o b, nuovi o da ristrutturare, da destinare, nei sei mesi successivi all’acquisto, all’affitto a canoni agevolati. Si tratta di una deduzione irpef del 20% su un massimo di 300mila euro, ripartiti in quote annuali di pari importo. Il contratto di locazione non puo’ avvenire tra parenti di primo grado.
Acquisto abitazioni antisismiche in zona sismica 1 – Detrazione tra il 75 e l’85% per un tetto massimo di 96mila euro, ripartita in cinque rate annuali. L’acquirente puo’ decidere di cedere il corrispondente credito di imposta a privati diversi da banche o intermediari finanziari.
Leasing abitativo – Per i giovani under 35 con un reddito non superiore a 55mila euro, è riconosciuta una detrazione IRPEF del 19% sui canoni da leasing abitativo per un importo non superiore a 8mila euro l’anno. La stessa detrazione con limiti dimezzati è riconosciuta agli over 35.
Fonte:online

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...